Wednesday, August 30, 2006

...ekkisene???

Giorno 1
…manco il tempo di partire e già sbagliamo strada, riusciamo ad invertire la rotta prima di varcare le soglie del lazio.
In auto tante parole, condite da cibo da autogrill(fa skifo ma sa di viaggio), acqua ke diventa sempre troppo calda e un fiume di sigarette.
Navighiamo sullo stretto prima del tramonto, prendiamo possesso della casa con giardino ed “okkupiamo militarmente” la dispensa.
Cena vegetariana per vegetariani ma la notte non riesco a dormire…comincio a scrivere.

Giorno 2
Mare, pinne, maskera e boccaglio
Fondali profondi al di la delle mie aspettative
Dopo 23 anni un comprensibile filo d’ansia!
Qui sotto c’è tutto un mondo meraviglioso ed io me ne ero dimenticato…
C’è ki danza con le balene, ki nutre le orke, ki gioca con i delfini…
io ho nuotato con un banco di alici.

Giorno 3
Oggi il blu è divenuto più intenso, mi sono spinto oltre.
L’ansia s’è trasformata in gioia…al momento la paranoia è azzerata.

Giorno 4
Etna, un colpo al cuore… affondo nella lava fino alle ginokkia, me ne riempio le taske!!
Taormina??? Roba da rikki!!!

Giorno 5
Una goccia resinosa mi scivola lenta all’interno della testa…
forse mi sono solo rotto il cazzo della formula sole/mare
associata a famiglie/tranquillità domestica…
continuo a scrivere, vado come un treno

Giorno 6
Palermo Mondello cibo in abbondanza kilometri a strafottere
ponti e tunnel ponti e tunnel ponti e tunnel
al ritorno dormo duro come un sasso!!!

Giorno 7
Ho fatto il biglietto del treno…
per quello ke ho speso credo di poter reclamare una quota azionaria presso trenitalia
MEZZIAGGRATISPORCODDDIO!!!!!!!!!!!!!
Tutto lentamente comincia a scomparire…

Giorni 8 e 9… addio ai monti!!
Come una donna tradita il mare mi impedisce di rientrare nel suo letto per un ultimo incontro d’amore, preparo le mie cose e già penso a Napoli… paranoia!!!
Ma si sapeva, quando si parte poi si torna…lenti rituali di preparazione bagagli
Spartenze varie e poi l’ultima cena, l’ultima abboffata di dolci, l’ultima doccia e così di fila…
Ore 5 sono sul traghetto, poeticamente stagliato nel buio fumo l’ultimo sbroffio di questa vacanza … ore 6 sono in treno e kiuso nei cessi fumo i primi due sbroffi in continente…
Ore 11.18 sono a Napoli…
Ke palle!!!

Stanotte naso all’aria ho cercato una fottuta stella cadente ma manco ai cani…
Non s’è visto niente e intanto pensavo: ma quando cazzo mi deciderò a crescere???

DISSOLVENZA

4 comments:

Anonymous said...

ma nn ci pensare alla principessa degli elfi
non e' una principessa e non e' un elfo

scrivi!
suona!
canta!
strilla ed urla!

w peter pan!

heaven said...

ma ciao bellissimo, vedo che sei tornato....grazie per il consiglio, ma spero che le mie giornate al parco continuino...il dolce far niente mi è sempre piaciuto un sacco! mi raccomando non diventare sempre più cattivo... :P ci sentiamo presto, un bacino

mpotto said...

scrivo!
canto!
strillo ed urlo!
...ma ti garantisco ke degli elfi lei è la principessa...

Però l'incantesimo è finito... vado a farmi fare un massaggio!

slavina said...

noooooooooooooooo

non crescere!!!!!!!!!!


(ma la domanda continua a fartela, che e' salutare ;)


besitos,
zia